«Sicurezza stradale e non solo…»

I fatti di cronaca di questi giorni ripropongono il tema della sicurezza stradale e della necessaria presenza delle pattuglie sul territorio.

Temi affrontati più volte dal SIULP Ancona, anche all’inizio della scorsa stagione estiva.

Le mutate esigenze operative e gestionali impongono sempre più un’organizzazione del lavoro basata sull’ottimizzazione delle risorse e, gioco forza, su un miglior coordinamento tra le Forze di Polizia sul territorio e la Polizia Municipale, quantomeno, con quest’ultima per il rilevamento degli incidenti stradali.

Il Ministero, nell’ambito degli interventi sull’infortunistica stradale, stabilisce delle precise linee operative al fine di razionalizzare l’impiego delle risorse.  Secondo tali disposizioni: le Polizie Municipali dovrebbero provvedere allo svolgimento dei servizi di polizia stradale nel territorio di competenza con particolare riguardo all’ambito urbano; la Polizia Stradale espletare i servizi sulla viabilità autostradale, sulle arterie extraurbane principali e sulle grandi vie di comunicazione in genere, sulla base di piani di vigilanza stradale compartimentali; sulla restante viabilità ordinaria dovrebbe intervenire l’Arma dei Carabinieri. 

Il SIULP, evidenzia lo straordinario lavoro svolto giornalmente dai colleghi della Polizia Stradale di Ancona e dei relativi Distaccamenti (Jesi, Senigallia e Fabriano) per la costante attività di prevenzione e controllo, sia ordinaria che straordinaria, tramite l’effettuazione di specifici servizi volti alla tutela della sicurezza stradale come l’“alto impatto” ossia controlli sull’utilizzo di cellulari durante la guida e per il mancato uso delle cinture di sicurezza e sistemi di ritenuta o come i servizi per le c.d. ”stragi del sabato sera” ossia servizi mirati alla prevenzione degli incidenti stradali collegati all’abuso di sostanze alcoliche e psicotrope nel fine settimana.

Inoltre il SIULP, per approfondire l’argomento infortunistica stradale, si è attivato per recepire i dati forniti dal Compartimento Polstrada di Ancona, inerenti un’indagine mirata a individuare l’attività svolta dalle pattuglie relativamente agli incidenti stradali in ambito urbano nel 2017. Nel dettaglio del dato fornito, i circa 200 sinistri rilevati sarebbero equamente distribuiti nella fascia diurna e notturna.

Risulterebbe, quindi, che la gestione di essi, gravi fortemente sulle pattuglie della Polizia Stradale della Provincia di Ancona, riducendo inevitabilmente, la loro fondamentale presenza sulle strade extraurbane principali maggiormente interessate dal traffico veicolare. Una prassi, questa, talmente “radicata” che è presente, con la stessa incidenza, anche negli anni precedenti.

Tutto ciò a testimonianza di quanto sia complessa l’applicazione delle disposizioni ministeriali e quanto sia costante la presenza delle pattuglie della Polizia Stradale nel centro abitato di Ancona a discapito delle aree di specifica competenza.

Per tali motivi, consapevoli che tale problematica debba necessariamente essere risolta, richiederemo un incontro con le autorità locali competenti per migliorare il coordinamento sul territorio e, conseguentemente, fornire un servizio migliore ai cittadini.


Allegati:

«Sicurezza stradale e non solo…»
Titolo: «Sicurezza stradale e non solo…»
Descrizione: COMUNICATO STAMPA
Dimensione: 207 KB

Lascia un Commento

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.