Viabilità

Segreteria di Sezione XIV Reparto Mobile – Senigallia: “Tutto va bene, madama la Marchesa”

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

“… Le spiegherò, madama la marchesa,
c'erano i ladri nel castel,
la sua parure di zaffiri hanno presa,
insieme a tutti i suoi gioiel;
fuggendo un ladro rovesciò
una candela sul comò,
fece del mobile un falò,
cosí il castello si incendiò
le fiamme il vento propagò
ed alle stalle l'appiccò
e fu cosí che dopo un po'
il suo cavallo le asfissiò;
ma a parte ciò, madama la marchesa,
tutto va ben, va tutto ben.”

 Le sorprese non finiscono mai… Infatti come il personale della Marchesa, anche se la casa cadeva in rovina, le diceva “Tutto va bene, Madama”, ignorando così che il castello, da li a breve, sarebbe crollato… anche al Reparto Mobile “Tutto va bene, Monsieur Le Comandant”.

Il fermento che il personale del XIV Reparto Mobile pone in essere in questi giorni ci riporta col pensiero a ciò che racconta la storia antica ma anche recente.

E’ mai possibile che di fronte ad una situazione di malessere diffuso, causato proprio da una poca attenta gestione del personale da parte della Dirigenza, i nostri funzionari non sappiano far altro che “sparare” ad occhi chiusi sui colleghi?

Personale che si è presentato in servizio per svogere un normale mattina “a disposizione” o personale a riposo settimanale, si è ritrovato costretto, senza se e senza ma, a dover partire immediatamente per un servizio di più giorni per coprire l’indisponibilità fisica di alcuni colleghi. E non si trattava del Terremoto in Abruzzo o di evento simile…

C’è un fantasma che si aggira nel piazzale della caserma, il quale appena viene a conoscenza che qualche dipendente ha comunicato la propria indisponibilità ad effettuare servizio di O.P., immediatamente è pronto a risolvere la questione. Infatti contatta l’ufficio servizi e dispone: “prendete i primi che vi capitano e rimpiazzate i chiedenti visita.” Se poi l’ufficio non riesce a sostituire il collega; ecco allora che il fantasma comincia a solcare i sampietrini della caserma e i primi che incontra li blocca con molta autorevolezza e gli dice ”… tu, tu e tu tra un ora parti per …”.

Punire il personale che cerca di urlare il proprio malessere ferendone altro, non sembra che corrisponda alla gestione ottimale del personale che questa O.S. chiede da tempo. Ma soprattutto ci stupisce che nessuno si chieda perché il personale si comporta così … Può accadere, in questo Reparto, che tra un servizio e l’altro possano trascorrere solo cinque o sei ore per riposare e riprendere le proprie forze e poi via, di nuovo, in viaggio per effettuare un altro servizio di O.P.?

Ci chiediamo, non si sta tirando troppo la corda?

Preme ricordare che è da tempo ormai che questa O.S. afferma che l’eccessiva disponibilità di numeri che ancor oggi si concedono al Ministero portano ad una situazione di stress psico-fisico tutto il personale.

Il Reparto funziona se si ha un impiego medio di 40 persone, cifra che si abbassa notevolmente se i servizi diventano con pernotto… Concedere di più è voler arrivare alla situazione attuale dove si è costretti a rimpiazzare i chiedenti visita con un’azione di forza, “sparando” sui primi che si incontrano in piazzale, ignorando la dignità dei colleghi e delle proprie famiglie, ma quello che fa più scalpore è che il pugno di ferro viene da chi in O.P. non si vede quasi mai !!! Sembra una delle tre caravelle, di Cristoforo Colombo, che ha smarrito la rotta…

Le famiglie dei Dirigenti sono per caso più importanti di quelle della “truppa”?

I fatti che si sono succeduti in questi giorni sono gravissimi, soprattutto perché denotano e rimarcano quel distacco, quella mancanza di comunicazione e quella scarsa considerazione che la Dirigenza ha nei confronti del personale.

Attendiamo con ansia un cambio di rotta e tutti in coperta, da parte del nuovo Dirigente al quale va tutto il nostro augurio di buon lavoro e contestualmente, proponendo come sempre una fattiva collaborazione.


Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Lascia un Commento

È possibile utilizzare these tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>