“Questura inagibile”

PARTE DELLA QUESTURA NON HA I REQUISITI RICHIESTI DAL REGOLAMENTO EDILIZIO COMUNALE PER L’ABITABILITA’
IL SALONE APERTO AL PUBBLICO NON E’ A NORMA CON LE PRESCRIZIONI ANTINCENDIO, COSI’ COME ALTRI LUOGHI ALL’INTERNO DEL COMPLESSO

Sono anni che denunciamo le gravi inadempienze sul fronte della sicurezza dei luoghi di lavoro, ex legge 626/94 oggi D.L.vo 81/2008, ma i vari Questori succedutisi non hanno ritenuto priorità le questioni sollevate da questa O.S. e non solo.

Vi sono delle criticità non affrontate, che mettono in pericolo non solo i poliziotti che lavorano in Questura, ma anche i cittadini che la frequentano per rinnovare il passaporto, chiedere determinate autorizzazioni e via dicendo.

Il Salone che accoglie il pubblico è fuori norma sotto il punto di vista della prevenzione degli incendi, mancando completamente porte antipanico. Anzi, l’unica porta si apre verso l’interno; questione che farebbe chiudere dalle Forze di Polizia qualsiasi altro locale pubblico in cui confluiscono persone.

Parecchi locali, tra cui la Sala Operativa, non hanno i requisiti richiesti dal regolamento edilizio comunale per l’abitabilità, che prevede la deroga dei m.2,70 a quella generale dei m. 3,00 per i locali adibiti ad ufficio.

Quello che ci sconcerta è che i fondi a disposizione c’erano, ma stati utilizzati per altre questioni ritenute prioritarie, che noi non riteniamo tali; in quanto non rispondenti a risolvere questioni di potenziale pericolo per l’incolumità dei poliziotti e dei cittadini che a vario titolo frequentano la Questura.

Abbiamo fatto i passi necessari presso il Questore, ma a tutt’oggi non abbiamo ricevuto risposte.

Abbiamo inviato una nota al Ministero, ma, la dove ve ne siano gli estremi, presenteremo un esposto presso le competenti sedi giurisdizionali.


  Rassegna stampa di giovedì 12 dicembre 2013


Lascia un Commento

  

  

  

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.