Viabilità

POLFER – “Una Specialità in fase di privatizzazione”

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Nei giorni scorsi, colleghi in servizio presso la Polfer, di Ancona e in altri posti Polfer lunga la tratta Adriatica, sono stati convocati a Roma dai vertici della Specialità in merito ad un normale episodio di servizio accaduto su questa tratta.

Il fatto riguardava una divergenza operativa tra un controllore, che riteneva di far scendere un viaggiatore, regolarmente identificato, e i vari colleghi intervenuti che non hanno ritenuto di farlo, per una serie di ragioni oggettive opportunamente relazionate.

Al di là delle questioni di merito, quello che ci sorprende è la velocità di come sia stata gestita la questione da un’Amministrazione, di solito lenta e fuori tempo su moltissime problematiche.

Sicuramente bisognerà fare qualche riflessione in più su quello che sta accadendo alla Specialità, visti gli effetti negativi della privatizzazione di fatto della Polfer.

La questione pone degli interrogativi, rafforzandone altri che erano già sul tappeto.

Il primo è che in un momento in cui non si hanno soldi per mandare i colleghi in missione per servizi info-investigativi o per lo stesso motivo si ritardano i pagamenti di quelli effettuati, sorprende che per un quotidiano e forse banale episodio operativo, si convochi tutti a Roma.

La convocazione sottolinea il vuoto di potere, nella linea di comando, venutosi a creare al Compartimento Polfer Ancona, che avevamo già denunciato da tempo e su cui il Centro ha colpevoli ritardi e corpose pennichelline. Un Esame congiunto, convocato a distanza di un mese perché nessuno aveva dato una delega, stride con la puntualità dimostrata su altre questioni; sicuramente fa comprendere chiaramente le priorità che la Specialità si è data.

Le FF.SS. sono un’azienda privata e ragiona come tale: io pago un servizio e pretendo determinate cose. Accettata questa logica, si gioca tutto sulla capacità di chi è chiamato a trasportare concretamente nella nostra Organizzazione tale filosofia. Ruolo certamente non facile dovendo barcamenarsi tra servizio pubblico e esigenze di un Privato che molto spesso non camminano sulle stesse rotaie, ma, certamente, da svolgere tenendo sempre presente la funzione statuale dell’Amministrazione di appartenenza.

Parafrasando il nostro comunicato La Polfer un treno senza macchinista, alla luce di questi episodi risulta sempre più chiaro che il macchinista c’è, ma non lo forniamo Noi.

Sull’episodio abbiamo interessato la Segreteria Nazionale.


Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Lascia un Commento

È possibile utilizzare these tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>