«Minestrone» alla Polstrada

Non è una nuova pietanza ma potremo definirlo un nuovo modo di “servire” ai colleghi una nuova organizzazione del lavoro, un altro modo di intendere l’organizzazione dei servizi al fine di comporre pattuglie con operatori di vari Distaccamenti.

Infatti, dalle segnalazioni ricevute, abbiamo appreso che, nella giornata di ieri, un collega del Distaccamento di Fabriano è partito, solo, con l’autovettura di servizio per recarsi a prendere, a distanza di circa 40 km, presso il Distaccamento di Jesi, un altro collega e formare una pattuglia per poco più di un paio d’ore, per poi lasciarlo a Jesi e tornarsene nuovamente, solo, a Fabriano.

Tralasciando i risvolti operativi ed organizzativi, che hanno dell’incredibile, che il SIULP non condivide, abbiamo la necessità di porre l’attenzione anche sul problema della sicurezza degli operatori, che ci preoccupa più che mai in questo momento visti i recenti fatti di cronaca.

Confidiamo, comunque, che tale evento sia e rimanga un caso unico ed isolato.

Su tale innovativo criterio di impiego abbiamo comunque già effettuato la nostra formale segnalazione.


Allegati:

«Minestrone» alla Polstrada
Titolo: «Minestrone» alla Polstrada
Descrizione: COMUNICATO
Dimensione: 364 KB

Lascia un Commento

  

  

  

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.