Land Rover in OP e sicurezza dei colleghi: «I fatti ci stanno dando ragione»

Il 2 febbraio scorso, il SIULP evidenziava una scelta operativa incomprensibile dell’Amministrazione, quale l’utilizzo dei mezzi Land Rover in un delicato servizio di ordine pubblico su Rimini.

Un importante cambiamento organizzativo che ha visto la dislocazione dei colleghi in 5 per mezzo, rispetto alle solite 10 unità sui Daily, e che, avrebbe condizionato, in negativo, l’operatività della squadra e messo a serio rischio l’incolumità dei colleghi, in caso di scontri. Ci preme solo ricordare che sia a livello locale che presso il Centro di Formazione per l’Ordine Pubblico di Nettuno, tutta l’attività addestrativa viene effettuata con l’utilizzo dei Daily Iveco.

Premesso ciò, il SIULP evidenzia che, dopo tale episodio, il Reparto Mobile di Senigallia, negli impieghi su Rimini, non ha più operato con i Land Rover seppure i servizi chiamati a svolgere siano stati simili sia nelle modalità sia nella dislocazione geografica, ossia all’interno del centro storico.

Nei fatti, quindi, l’Amministrazione ha preso coscienza che le rivendicazioni mosse dal SIULP sulla carenza di sicurezza ed operatività erano fondate.

Una prima “piccola” soddisfazione in attesa dell’azione che faremo a livello centrale per chiarire la questione.

Ci rammarica che su un argomento così importante come la sicurezza dei colleghi in ordine pubblico, dove eravamo certi di trovare la massima condivisione di tutte le sigle sindacali contattate, ad oggi, solamente tre hanno condiviso pienamente la questione, il Siap che ha intrapreso una propria azione, la Consap ed Italia Celere).


Allegati:

Land Rover in OP e sicurezza dei colleghi: «I fatti ci stanno dando ragione»
Titolo: Land Rover in OP e sicurezza dei colleghi: «I fatti ci stanno dando ragione»
Descrizione: COMUNICATO
Dimensione: 217 KB

Lascia un Commento