Viabilità

La Squadra Mobile come Ufficio da “rivitalizzare” – Incontro con il Questore CAPOCASA

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Oreste CAPOCASA - Questore di AnconaIn data 15 maggio u.s., la Segreteria Provinciale (BUFARINI) ed il Delegato della Squadra Mobile (RUSSANO) hanno incontrato il Questore di Ancona.

La mancanza, nei fatti, di un dirigente e la necessità di ridare un ruolo ai capisezione, oltre che la mancanza di personale, sono stati i punti cardine dell'incontro con il Questore.

Naturalmente siamo consci che non si può "rivitalizzare" una Squadra Mobile se non si hanno ancora certezze su chi sarà a dirigerla, ma, a prescindere da chi sarà il nuovo "capo", secondo questa O.S., è necessario avere la convinzione che la priorità è ridare forza e vigore alle sezioni ridisegnandone l'organico, valorizzando i responsabili e rilanciando l'autonomia decisionale del ruolo degli ispettori.

Le passate scelte che hanno portato ad allontanare (o meglio epurare) dalla Squadra Mobile degli ottimi professionisti, per "abbandonarli" a se stessi, non ci sono piaciute e riteniamo che tali isterismi decisionali debbano rimanere solo una triste pagina, anzi ci auspichiamo un cambio di rotta.

Compito del nuovo dirigente sarà quello di fornire nuovi stimoli al personale affinché ripartano tutte le attività, di indagine e non, che hanno fatto, negli anni, l'eccellenza della Squadra Mobile di Ancona in Italia.

Inoltre, abbiamo evidenziato la necessità di una maggiore valorizzazione del ruolo e dell'attività dello S.C.O. nella nostra regione che negli anni è andato sempre più in ombra.

A margine dell'incontro abbiamo affrontato alcune problematiche, come:

  • il depotenziamento di 3 unità del Commissariato di Jesi dopo i recenti trasferimenti: il Questore valuterà un imminente reintegro del personale in uscita dal Commissariato;
  • la necessità di avere certezze sulla consegna del nuovo stabile per il  Commissariato di Jesi: ha lo sfratto esecutivo, è totalmente fuori norma, è diventato un luogo insalubre dove i colleghi sono costretti a condividere il bagno a piano terra con il pubblico, dove lavorano in sei in un'unica stanza poco areata, etc… Il Questore ci ha informato che effettuerà un incontro con gli ingegneri del Provveditorato ai Lavori Pubblici al fine di dare risposte certe ai cittadini ed ai colleghi sulla consegna dello stabile;
  • il depotenziamento di 1 unità del Commissariato di Senigallia: anche qui, il Questore valuterà, a breve, il reintegro del personale trasferito;
  • abbiamo segnalato, oltre alla carenza di personale anche al Commissariato di Osimo, che va ad incidere sui diritti dei colleghi, la problematica dell'Ufficio Armi, in particolare, vi sarebbe un arretrato di pratiche da inserire al terminale che risale al 2010. Vista la delicatezza dell'argomento, abbiamo chiesto un tempestivo intervento per sopperire a tale carenza, se necessario, con il contributo degli altri uffici armi del territorio.

La massima disponibilità al dialogo e l'attenzione che il Questore ci ha dimostrato, sono di buon auspicio affinché si possa raggiungere insieme gli stessi obiettivi nell'interesse dei colleghi.


Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Allegati:

La Squadra Mobile come Ufficio da
Titolo: La Squadra Mobile come Ufficio da "rivitalizzare” - Incontro con il Questore CAPOCASA
Descrizione: COMUNICATO
Dimensione: 82 KB

Lascia un Commento

È possibile utilizzare these tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>