Ironizziamo, altrimenti potremmo…

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.
  IRONIZZIAMO, ALTRIMENTI POTREMMO…

(Ironia, satira, iperboli e paradossi, modellati su fatti realmente accaduti)

 

VOLANTI – altri due colleghi hanno riportato lesioni guaribili in alcuni giorni, durante un intervento di 113. Oramai sta diventando un’abitudine. E’ stato messo un avviso sui giornali, da parte dell’Amministrazione, per invitare i balordi, gli ubriachi, i pregiudicati e chi in generale delinque, di andarci piano quando si agitano, picchiano o inveiscono contro la pattuglia che interviene. “Devono comprendere che così facendo mettono in forse la funzionalità dell’ufficio”, sembra abbia detto una fonte anonima. Sul fronte interno la Questura di Ancona ha emanato la circolare n° 20/L18/Gab. del 27 gennaio 2011 che in alcuni significativi passi così recita: “….pertanto, tutti i dipendenti sono tenuti, nei casi che seguono: rissa, immobilizzazione di un ubriaco, aggressione da parte di psicopatici e più in generale in tutti i casi di resistenza attiva e violenta, di astenersi, nel modo più assoluto, dal prendere qualsiasi colpo scagliato dall’aggressore. Il mancato rispetto delle presenti disposizioni potrebbe dar luogo a illeciti disciplinari, che saranno sanzionati a norma del D.P.R.737/81”.

 

CINOFILI – nell’ultima assemblea tenutasi presso il Distaccamento Cinofili, abbiamo annotato, con piacere, l’assenza di qualsiasi problematica inerente i colleghi bipedi che operano sul posto. Di contro, abbiamo dovuto prendere atto del forte malcontento rappresentatoci dai colleghi quadrupedi. Essi lamentano lacune nei protocolli di addestramento e difficoltà ad applicarli; inoltre avvertono una diminutio della loro professionalità. Praticamente i cani in servizio specializzati in esplosivo, ci hanno segnalato il loro impiego in ordine pubblico; quelli specializzati in ordine pubblico non capiscono perché devono abbaiare a tutti quei bambini e/o ragazzi che entrano a scuola e, per ultimo, quelli antidroga si sono stancati di camminare su e giù lungo il Corso facendosi tutti i bar, dove l’unica coca che gira è quella light, al massimo tagliata con rum. Invitando alla calma abbiamo spiegato che le problematiche sono state rappresentate, avendo avuto assicurazioni che appena gli impegni istituzionali scemeranno si provvederà a leggere le circolari ministeriali, che, si ricorda ai più impazienti, sono state trasmesse dal Ministero, solamente, da 5 anni.

 

POLIZIA DI FRONTIERA – La nostra forte denuncia pubblica, sullo stato di abbandono in cui versa lo stabile che ospita la Polizia di Frontiera al Porto di Ancona, ha riscosso consensi quasi unanimi tra i colleghi e il quadro dirigente. Annotiamo qualche riserva da parte di qualcuno, che, sembra, l’abbia confidata ai pompieri, intervenuti l’altro ieri per smontare una finestra pericolante agli ultimi piani.

 

 

 

RELAZIONI SINDACALI – Radicali cambiamenti nel mondo delle relazioni sindacali. Una volta si produceva una richiesta d’incontro e si restava in attesa di un riscontro, qualunque esso fosse stato. Addirittura i più avanguardisti ipotizzavano che la risposta fosse anche una regola di buona educazione. Da oggi chi produce una formale richiesta d’incontro deve attendere se stesso (???). Per superare l’impasse e correre al passo coi tempi avanzeremo la proposta di istituire un numero verde con risponditore automatico o una sala specchi, dove si potrà interloquire con la propria immagine riflessa; si perderà qualcosa in termini di confronto, ma la condivisione di vedute sarà garantita.

 

 

 

 

 


Condividi
Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Lascia un Commento

È possibile utilizzare these tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>