INCONTRO CON IL DIRIGENTE DEL XIV REPARTO MOBILE – Insoddisfatti delle risposte avute e delle motivazioni addotte

A seguito dell’assemblea tenutasi il 19 gennaio u.s., ed alle numerose segnalazioni pervenuteci, circa una sperequazione nell’impiego del personale nei servizi di OP di Visso ed Acquasanta Terme, sperequazione che ha portato questa O.S. ad interrompere le relazioni sindacali con la Direzione del Reparto Mobile, in data odierna il SIULP ha incontrato il Dottor Orditura.

  Due i principali temi affrontati relativi ai criteri di impiego:

• rotazione in OP “altamente remunerativi” per il ruolo Agenti e Assistenti;
• impiego come 2° operatore dei Sovrintendenti ed Ispettori nei servizi di Visso ed Acquasanta Terme.

Per quel che concerne il primo punto e principalmente nei servizi di OP effettuati presso le zone colpite dal sisma, la Direzione, a seguito del Nostro intervento e già dalla programmazione dei turni del mese di febbraio, intende adottare alcuni accorgimenti:

  • a partire dal 15 del mese precedente si aprono le prenotazioni per il mese successivo, per un massimo di 2 richieste procapite (senza suddivisione obbligatoria tra Visso ed Acquasanta Terme); le successive ed eventuali richieste saranno valutate in subordine ad altre richieste di personale che non ha effettuato i 2 turni previti e quindi subordinate alle possibilità/disponibilità;
  • la conferma per i turni successivi al 2° si avranno circa una settimana prima dalla partenza;
  • i suddetti impieghi e richieste non saranno subordinati al vincolo del numero di OP mensili svolti dal singolo operatore e non terranno conto dell’appartenenza del predetto al Nucleo operativo piuttosto che all’U.A. ma la disponibilità verrà valutata a 360°, ossia non solo per tali servizi ma per tutti i servizi di OP che si presenteranno;
  • verranno tenute in maggiore considerazione le richieste dei colleghi residenti nelle zone colpite dal sisma che hanno rappresentato particolari necessità sia personali che familiari;
  • la pianificazione dei predetti servizi, per tutte le date delle partenze, sarà visionabile senza alcuna limitazione, a richiesta del personale presso la fureria dell’Ufficio Servizi.

Il Dirigente NON ha accolto, invece, la seconda richiesta di questa O.S., a fronte, riteniamo, di un discorso razionale ed adeguatamente motivato che il SIULP ha effettuato circa l’impiego del 2° operatore del ruolo sovrintendenti/ispettori nei servizi di Visso ed Acquasanta Terme.

Il SIULP rimane convinto della bontà della propria posizione soprattutto dopo aver ascoltato la motivazione al diniego fornita dal Dirigente; l’impiego in tali servizi con pernotto dei sottufficiali che solitamente “escono” potrebbe causare una difficoltà gestionale all’Amministrazione nel reperire sottufficiali per la “copertura” di tutti gli altri servizi di OP che si dovessero presentare nel medesimo periodo e questo costringerebbe il Dirigente all’impiego in ordine pubblico di alcuni sottuficiali in servizio presso l’U.A che solitamente non vengono utilizzati.

Non potendo credere ad una tale motivazione, ossia che il diniego alla richiesta fosse evitare il “pericolo” di dover impiegare qualche sottufficiale dell’U.A. in ordine pubblico, abbiamo chiesto ulteriori spiegazioni … e quello che il Dirigente ci ha risposto è che …, oltre confermare quanto sopra, i sottufficiali degli Uffici sono fondamentali per il buon andamento del Reparto, degli uffici in cui operano e che, quindi, la loro presenza in ufficio è necessaria, insostituibile … impiegarli in OP significherebbe perderli dagli uffici, aggiungendo che alcuni hanno già prodotto la domanda per il Nucleo Operativo.

Ricordiamo al Dirigente per ricordarlo a Noi stessi che l’unica attività fondamentale ed insostituibile per il Reparto Mobile è l’Ordine Pubblico e che, quindi, nessuno può o deve essere esentato da questa attività.

Se proprio lo deve essere, non a discapito di qualcun altro.

Abbiamo profondo rispetto per l’attività svolta dai Sottufficiali, sia degli Uffici che del Nucleo Operativo, sia per quelli che vengono impiegati in ordine pubblico sia per quelli che non vengono impiegati, e ci sembra che, con la motivazione ricevuta, si cerchi di alimentare una contrapposizione tra gli “schieramenti”, sviando dal vero problema del Reparto.

“Leggiamo”, quindi, il diniego ricevuto come una forte discriminazione verso i sottufficiali del Nucleo ma anche verso quelli degli uffici che hanno il “piacere” di andare in Ordine Pubblico perché, è fuor di dubbio che grazie a questi, giornalmente, il XIV Reparto Mobile garantisce i servizi sul territorio; senza nulla togliere agli altri ma stiamo parlando dei Sottufficiali che operano al freddo, al caldo, che SONO “il XIV Reparto Mobile” sul campo oltre ad essere sempre disponibili a partire in ogni giorno dell’anno.

Il SIULP sfida chiunque a dimostrare il contrario … nessun servizio è MAI “saltato” per colpa di un caposquadra.

Inoltre, quello che più ci sorprende è che, molte volte, il 2° operatore come sottufficiale viene inserito in una squadra quando è utile all’Amministrazione ma, se è il collega a richiederlo, viene inserito sempre e solo se fa comodo all’Amministrazione e comunque MAI nei servizi di Visso o Acquasanta Terme, perché potrebbe innescarsi la “reazione a catena” di cui sopra che potrebbe “turbare” equilibri ormai consolidati.

Per quanto sopra esposto, se per il primo punto il SIULP mantiene un comprensibile scetticismo poiché sono anni che ciclicamente si ripropongono tali problematiche seppur segnalate, prende atto, però, dell’apertura della Direzione verso una più equa e razionale redistribuzione dei servizi di OP “più remunerativi” per il ruolo Agenti/Assistenti rimanendo in attesa della risposta alla richiesta di accesso atti per la pianificazione di tali servizi per il mese di febbraio, riservandosi di osservare lo svolgimento degli stessi, ed invitando i colleghi a rappresentare ai delegati del Reparto ogni anomalia; per quel che concerne, il secondo punto, ossia il mancato impiego del 2° sottufficiale in squadra nei servizi di Visso ed Aquasanta Terme, ritiene il diniego rivevuto una incomprensibile discriminazione a danno di un ruolo importante e vitale.

Il SIULP, però, è fiducioso che l’Amministrazione possa ripensare alle proprie scelte e decida di attuare, sin da subito, vista l’importanza degli argomenti trattati che vanno ad incidere sulla vita professionale e personale dei colleghi, per entrambe le questioni, un concreto e significativo cambiamento nelle politiche gestionali. E’ doveroso dare ai “propri uomini” un segnale netto di discontinuità e vicinanza.

Per tali motivi il SIULP si riserva di interessare i competenti Uffici del Dipartimento, al fine di chiedere se al XIV Reparto Mobile sia legittimo che vi siano dei colleghi esentati di fatto dall’ordine pubblico e se sia consentito un tale diverso trattamento tra operatori dello stesso ruolo solo per il fatto di prestare servizio al Nucleo Operativo o all’U.A.

A margine dell’incontro abbiamo chiesto chiarimenti circa l’accesso ai locali della palestra, fuori dall’orario di servizio; i colleghi, iscritti nella lista presente al cdg, potranno frequentare tali locali in presenza di almeno 2 frequentatori, senza l’obbligo della presenza di personale addetto e muniti di certificato medico, manleva e polizza assicurativa.

Altresì, sempre su richiesta del SIULP, il Dirigente si é impegnato a comandare in addestramento professionale (movimenti di squadra) i colleghi che da molto, troppo tempo non effettuano tale attività.

Per quanto sopra, il SIULP è deluso dall’esito dell’incontro.

Vi terremo informati su ogni ulteriore sviluppo della questione.


Lascia un Commento

  

  

  

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.