G7 di Taormina: «Smentita alle dichiarazioni del Dirigente il XIV Reparto Mobile di Senigallia»

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Il SIULP ritiene doveroso smentire le pubbliche dichiarazioni del Dirigente il XIV Reparto Mobile, dott. Orditura, riportate dai giornali nei giorni scorsi poiché non corrispondono alla realtà dei fatti e minano la credibilità del SIULP soprattutto nella parte relativa al sopralluogo sulla nave “Rhapsody”.

Il funzionario dichiara “… risulta che le cabine destinate al personale dipendente di questo ufficio, pur predisposte per quattro posti letto, sono state utilizzate da due operatori e che le condizioni generali hanno rispettato quanto sottolineato dopo i sopralluoghi”.

Per correttezza di informazione, il SIULP, con il proprio rappresentante della Segreteria Provinciale di Bari ha verbalizzato che “le maggiori criticità si sono evidenziate soprattutto per le camere ed i bagni privati, in violazione dell’art. 22 A.N.Q. e del noto accordo del 14/12/2012 (come ut sopra indicato nella check list), tuttavia nell’ottica di una fattiva collaborazione fra le parti, si potrebbe “tollerare” l’impiego di NR. 1 OPERATORE PER OGNI SINGOLA CABINA “INTERNA/ESTERNA” delle 521 disponibili e massimo NR. 2 OPERATORI PER OGNI CABINA “SUITE” delle 12 disponibili, …

Dalle dichiarazioni del Segretario del SIULP di Bari si evince la massima disponibilità del Sindacato per trovare una soluzione condivisa visto che i colleghi avrebbero dovuto alloggiare in tali spazi per 10 giorni.

Invece, come verificatosi nella realtà e come dichiarato anche dal funzionario di Senigallia, gli operatori del XIV Reparto Mobile sono stati sistemati 2 per ogni cabina (non 1 come da verbale), non ascoltando il parere del SIULP ma, ben più grave, in violazione alle norme vigenti.

Affermiamo con convinzione che il SIULP ha fatto il proprio lavoro a tutela dei colleghi, l’Amministrazione, invece, deve assumersi le proprie responsabilità.

Ai fini di un completo riscontro alleghiamo stralcio del verbale relativo al sopralluogo.

Il Sindacato, ed il SIULP in particolare, primo per numero di iscritti in provincia ed a livello Regionale e Nazionale, ha una propria credibilità ed ogni dichiarazione pubblica rappresenta la “voce” dei colleghi.

In merito alla vicenda degli alloggi per il personale del XIV Reparto Mobile di Senigallia impiegato al G7 di Taormina, il SIULP, inoltre, ha la necessità di evidenziare che i Sindacati non partecipano a nessun momento decisionale che è prerogativa dell’Amministrazione, che ha la responsabilità delle scelte e rispedisce al mittente le presunte accuse.

Anzi, in data 23 maggio u.s. ricevute le prime doglianze da parte dei colleghi, con spirito di collaborazione, il SIULP aveva chiesto un incontro urgente al Dirigente del XIV Reparto Mobile di Senigallia, dott. Orditura.

Ci spiace, quindi, che dal comunicato dell’Amministrazione, un atto dovuto comprensibile, non emerga in maniera chiara e netta la vicinanza ai problemi del personale ma si dia avallo ad una ingiustificabile disparità di trattamento tra dipendenti dello stesso Reparto, poiché, come dichiarato dal funzionario, 10 colleghi hanno alloggiato in hotel a 5 stelle ed altri, la maggioranza, stivati nelle cuccette della nave “Rapsody”.

Un trattamento che ribadiamo essere vergognoso.

Per il SIULP tutti i colleghi sono uguali e nessun collega è “sacrificabile”.

La professionalità dimostrata dagli uomini e dalle donne della Polizia di Stato ha contribuito al successo di questo G7 ed alla valorizzazione dell’Italia nel Mondo.

È stato quindi un grande evento dal punto di vista operativo ma sicuramente con alcune carenze dal punto di vista organizzativo che non devono essere minimizzate.


Condividi
Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Lascia un Commento

È possibile utilizzare these tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>