Appunto 85^ riunione della Commissione Paritetica Centrale per la Formazione e l’Aggiornamento Professionale

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Il giorno 31 ottobre 2012 si è svolta l’85^ riunione della Commissione Paritetica Centrale per la Formazione e l’Aggiornamento Professionale.

Il primo punto all'ordine del giorno era la "rimodulazione dei programmi dei corsi di qualificazione per il Personale in servizio presso la Polizia Stradale, Ferroviaria e delle Telecomunicazioni da più di tre anni, che non sia già in possesso della relativa specializzazione".

Questi corsi di qualificazione avranno la durata di una settimana presso il CAPS di Cesena ed i relativi programmi, elaborati dalla Direzione Centrale per gli Istituti di Istruzione in sinergia con i vari Servizi delle Specialità interessate, sono stati approvati all'unanimità dalla Commissione.

In proposito, però, il rappresentante del SIULP Paolo Molinelli ha segnalato come le innovazioni programmatiche introdotte necessitano, per esplicare appieno le loro potenzialità, di una radicale revisione degli attuali supporti didattici.

Il Direttore Centrale per gli Istituti di Istruzione Prefetto Gerardo Cautilli, assistito dal Direttore dell'Ufficio Studi Dott.ssa Ivana Petricca e dai suoi più diretti collaboratori, ha replicato di condividere quanto richiesto dal SIULP in merito alla necessità di una rimodulazione di tutti gli attuali supporti (testi, dispense, supporti multimediali, ecc.) e si è impegnato a formulare una proposta di rinnovamento che sarà portata alla prossima riunione della Commissione Paritetica.

Il secondo punto concerneva il "186° Corso per Allievi Agenti: modalità di svolgimento, piano di studio e materie di insegnamento".

Il SIULP ha immediatamente affrontato la prima parte della proposta dell'Amministrazione, quella che si occupa del 'progetto formativo', degli 'obiettivi e della struttura del corso'.

I molteplici riferimenti ai 'valori dell'Amministrazione', certamente nobili ma del tutto generici, saranno rimodulati con un richiamo preciso e vincolante ai dettami Costituzionali.

Il rinnovato Corso per Allievi Agenti vedrà la presenza degli Allievi per 9 mesi negli Istituti di Istruzione (dopo gli iniziali 6 mesi si avrà un primo sintetico giudizio di idoneità, l'acquisizione delle qualifiche di Agente di PG e di PS e la nomina ad Agente in Prova) e gli ulteriori 3 mesi vedranno la continuazione della trattazione delle aree 'didattica' ed 'addestrativa' consistenti in 3 'Moduli' (l'Amministrazione della Polizia di Stato, la Polizia di Sicurezza, la Polizia Giudiziaria) e in 4 'Unità integrate' (Ordine Pubblico, Codice della Strada ed impiego dei veicoli di servizio, Primo Soccorso e Sicurezza nei luoghi di Lavoro, Nozioni di informatica di base).

Durante questi 9 mesi i Frequentatori saranno chiamati a svolgere l’esame finale in modalità scaglionata nel tempo: sono in sostanza confermati gli attuali 240 quesiti ma non saranno più effettuati tutti insieme a termine corso, bensì a gruppi di 60 all’ultimazione di ciascuno dei 3 ‘Moduli’.

Successivamente, al termine del trimestre, si avranno gli ultimi 60 quesiti dell’esame finale, il giudizio di idoneità, concretizzato in un punteggio che darà origine alla graduatoria finale ed alle assegnazioni definitive presso i Reparti e gli Uffici territoriali.

La nuova articolazione dell’esame finale permetterà ai Frequentatori di effettuare le prove una volta ultimato l’argomento cui si riferiscono e non più dopo svariati mesi ed anche di affinare e meglio calibrare la propria preparazione.

E’ stato anche chiarito che eventuali risultati non sufficienti ai vari “step” dell’esame finale non comporteranno l’esclusione dal corso.

Presso i Reparti e gli Uffici periferici sarà poi svolto il secondo trimestre di applicazione pratica e, con la relazione favorevole del Funzionario incaricato, gli Agenti in Prova, previo giuramento, conseguiranno la nomina ad Agente di Polizia e saranno immessi nei ruoli.

Il SIULP e tutte le altre OO.SS. hanno all'unanimità evidenziato come il compito del Funzionario degli Uffici e Reparti territoriali dovrà essere meticolosamente regolamentato al fine di agevolarne il compito, di avere la necessaria unicità procedurale ed anche per evitare possibili errori valutativi e quindi di giudizio.

Il Prefetto Cautilli ha condiviso pienamente la portata dell'importante proposta precisando che verranno delineate procedure univoche anche per la formulazione dei due giudizi di idoneità da parte dei Direttori degli Istituti di Istruzioni.

La Commissione Paritetica si è soffermata unanimemente anche sull'esigenza che l'iter formativo proceda in modo sinergico e parallelo in tutti gli Istituti di Istruzione interessati (11 per il 186° Corso per Allievi Agenti che avrà inizio a fine 2012).

La riunione ha registrato sostanzialmente un proficuo confronto fra Amministrazione e Sindacati e non è stato possibile affrontare esaustivamente gli ultimi due argomenti all'ordine del giorno (valutazione e revisione dei supporti didattici distribuiti al 184° Corso di Formazione per Allievi Agenti, esame delle proposte in materia di Aggiornamento Professionale per l'anno 2013): questi saranno pertanto trattati in occasione della nuova convocazione della Commissione Paritetica prevista per il prossimo mese di novembre.


Condividi
Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Lascia un Commento

È possibile utilizzare these tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>