A.D.R. a Domanda Risponde

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

(Risposte a domande realmente posteci dai colleghi, durante la nostra quotidiana attività sindacale)

 

D. Avete concesso al Questore il turno in deroga 20/02 per i servizi straordinari di controllo del territorio. Quali sono state le motivazioni che vi hanno portato alla sottoscrizione dell’accordo?

A.D.R.  Abbiamo concesso il turno in deroga 20/02, in quanto ritenevamo giuste le motivazioni addotte dal Questore per supportare la sua richiesta. Questo anche alla luce dei risultati positivi avuti nel primo trimestre in cui sono stati in vigore. Naturalmente abbiamo sentito, uno ad uno, tutti i nostri iscritti interessati e, salvo una posizione che era per il diniego, tutti gli altri ci hanno dato pieno mandato di contrattare il turno, cercando di ridurre il numero del personale interessato e la frequenza settimanale. Quando il Questore ha accettato le nostre richieste, riduzione della frequenza settimanale da 3 a 1, riduzione del personale impiegato da 8 a 6 e spalmatura dei servizi su tutto il personale (ad esclusione dei turnisti e delle Squadre Operative), abbiamo ritenuto opportuno chiudere l’accordo.

 

D. Leggendo gli ultimi comunicato del SAP sembra che ci sia una lotta tra loro e voi. Anche nella verifica semestrale il SAP è andato da solo e, da quello che si legge, è stato molto critico nei vostri confronti.

A.D.R.  Si può anche divergere sulle posizioni, ma se un Sindacato individua in un altro il suo avversario, credo che non abbia compreso molto bene il fine del mandato datogli dai colleghi. Purtroppo il SAP ogni tanto sconta il suo peccato originale, cioè essere nato per contrapporsi al SIULP. Da parte nostra è sempre ben chiara la nostra controparte che è L’Amministrazione e il Governo in carica, qualunque esso sia. In merito alla polemica sulla verifica semestrale posso comprendere la difficoltà del collega a schierarsi con tutti gli altri sindacati. Questo è chiaro anche dalla difesa d’ufficio fatta all’Amministrazione nel volantino dove, con linguaggio solitamente proprio di quest’ultima, arriva a dire che alcune nostre richieste non erano previste dalla normativa, altre erano state sanate dal Questore e alcune non furono rilevate da una precedente ispezione ministeriale. Sono quasi le stesse parole pronunciate nel corso della verifica dalla Dott.ssa Nicolini, davanti ad alcune nostre osservazioni riguardanti uffici da lei diretti. Forse il problema sta tutto qui e, naturalmente, non è un nostro problema.


Condividi
Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Lascia un Commento

È possibile utilizzare these tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>