Meteo

Ancona
25 giugno 2017, 00:18
Sereno
Sereno
27°C
Vento: 1 m/s S
 

Totale visite:

REPARTO MOBILE – Addestramento autoreferenziale, scolastico e pieno di formalismi che mortificano le professionalità espresse dal personale quotidianamente su tutti gli scenari nazionali

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Negli anni 80 con il boom degli arruolamenti in Polizia vi è stato il proliferare degli Istituti di Istruzione. Praticamente ogni mese ne sorgeva uno e con esso vi è stata la necessità di formare i formatori.

L’improvvisazione purtroppo prese il sopravvento sulla programmazione ed ecco che ognuno di noi da allievo ha dovuto digerire insegnamenti di Polizia giudiziaria da chi l’aveva solo studiata sui libri senza averla mai praticata, ha dovuto sentire di mirabolanti tecniche operative da chi non era mai stato su strada, e così via su situazioni paradossali che in quel momento non ci apparivano tali vista la nostra inesperienza. Certamente vi era moltissima autoreferenzialità, dove l’istruttore era più teso ad affermare il proprio “Io” che a tramettere il necessario “sapere”.

Successivamente l’immissione in servizio e la pratica, man mano che ognuno di noi acquisiva, ci ha dato l’esatta dimensione delle Scuole in Polizia: tante buone volontà, qualche capacità dei singoli, ma molta improvvisazione e pressapochismo celato da un formalismo cartaceo secondo il quale al di là di cosa si è fatto e come si è fatto, l’essenziale è che risulti che qualcosa si è fatto.

Al Reparto oggi l’addestramento professionale (escluso il tiro) non ci sembra che si discosti molto da questa filosofia; si fa un addestramento di tipo scolastico come se davanti si avesse ragazzi appena arruolati, non tenendo minimante conto sia che tutti hanno almeno più di 15 anni di servizio, fatti su strada e nei vari uffici di Polizia, che la diversità di funzioni che ognuno è chiamato a svolgere, (es.: Capo-Squadra, Capo Contingente) e, soprattutto, non tenendo minimamente in considerazione che ogni giorno i colleghi del Reparto operano con professionalità su tutti i principali scenari nazionali.

Noi crediamo che da qui bisogna iniziare; l’addestramento professionale deve nascere dai reali bisogni formativi che il Collega, il Capo Squadra e/o il Capo Contingente rappresentano al Dirigente del Reparto o a chi, per esso (di grado adeguato agli interlocutori), per poi passare ad una elaborazione formativa con il competente ufficio, che, con questi presupposti, dovrebbe elaborare l’addestramento specifico per il personale del Reparto.

Siamo convinti che questa è la via giusta per fare dell’aggiornamento un momento di crescita professionale di tutto il personale; non ci nascondiamo le difficoltà, tutte di carattere soggettivo, ad attuare questa rivoluzione copernicana, ma siamo convinti della bontà delle nostre argomentazioni che nascono dal confronto con i colleghi e metteremo in campo tutte le iniziative necessarie affinché su questo tema si apra un confronto con l’Amministrazione.

Essendo materia contrattuale, chiederemo un incontro con il Dirigente.


Condividi
Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Lascia un Commento

È possibile utilizzare these tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>